Sabato 25 giugno 2016, si è svolto il 1^  incontro AVES – VDS (volo militare di Aviazione Esercito con il Volo da Diporto o Sportivo) aperto a tutti i piloti di aviazione ultraleggera e di Aviazione Generale. Tale incontro, ha permesso tra l’altro, l’autorizzazione d’approdo in aeroporto militare, concessa da ENAC (Ente Nazionale di Aviazione Civile) a tutti coloro in possesso della qualifica di pilota vds “avanzato”. L’incontro (organizzato in brevissimo tempo), ha consentito la sensibilizzazione degli stessi piloti vds all’apprendimento dettagliato dell’area LI-R53 e la suddivisione dei lavori nei rispettivi settori riservati all’interno di essa. Tra l’altro, c’è stato il prezioso contributo dell’Aeronautica Militare (supporto logistico dall’aeroporto alla base, in accoglimento degli ospiti giunti in volo) con la presenza dei controllori di Torre dello stesso aeroporto di Viterbo che, in maniera impeccabile e professionale, hanno brevemente illustrato l’attività di controllo all’interno dell’ATZ di LIRV e la fattiva possibilità nei confronti dei piloti vds, ad invitarli a telefonare direttamente in Torre, per rendere nota la reale attività di volo militare, nello specifico settore di volo, e divulgare al massimo, e nel migliore dei modi, quando l’area operativa è attiva (al fine di far evitare spiacevoli ed eventuali interferenze di volo o, nel peggiore dei casi, di mancate collisioni). La formula “prevenire per migliorare l’errore”, anche con una semplice telefonata, è il massimo risultato rispetto all’incidente di volo o alla mancata collisione.

L’incontro appunto, si è svolto nella sala briefing del C.A.A.E. (Centro Addestrativo Aviazione Esercito) alla presenza del Generale di Brigata Giancarlo Mazzieri, Comandante del Centro Addestramento dell’Aviazione dell’Esercito di Viterbo, tra l’altro, ha permesso al termine dell’incontro informativo, la visita presso la base aeroportuale, degli elicotteri in dotazione all’Esercito italiano.

È emerso, al termine del piacevole incontro che:

1) si può conoscere l’attività di volo, con una “semplice telefonata” a Viterbo Torre, oppure a Roma Informazioni, prima di interessare la R53 (comunicare data e orario dello stimato);

2) in caso di attraversamento della R53 o dell’ATZ, è necessario riportare i fix VFR standard (punti stimati di riporto obbligatori) alla quota minima di 3.500 ft o oltre, e mai al di sotto, per non interferire con i voli tattici in addestramento a bassissima quota.

a cura di Luigi Faiella

admin: Irene Pantaleoni

NUMERI UTILI:

ROMA FIC  06.7908654

VITERBO TWR: 0761.3552397

SOB. CAAE: 0761.250210

Scarica la Rassegna Stampa

« 1 di 15 »
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!